I – iPhone
Sì, è vero. Ne sono dipendente. E’ inutile nascondermi dietro a inutili e falsi “no, non è affatto vero”, “è solo uno strumento di lavoro”, “ci controllo le email”, “mi semplifica la vita”…. e altre boiate del genere. Da quando l’ho acquistato non riesco più a staccarmene. Ci giocherello continuamente, lo tasto e me lo guardo almeno due volte al minuto, ci controllo le email pure quando sono al pc, senza parlare della mania da scatto fotografico che ormai si è impossessata di me. La gravità della dipendenza poi si manifesta durante i sedicenti appuntamenti e/o incontri di lavoro: a un certo punto della discussione il mio pensiero va a lui, complice anche la noia e la lentezza dell’interlocutore. La velocità con cui il mio smartphone si apre e si collega al mondo virtuale mi salva da chiacchiere trite. Toglietemi tutto, ma non il mio iPhone.

IMG_2972

“DIZIONARIO DI BUONI PENSIERI E CATTIVE MANIERE”

Redazione
About The Author
-