#ioleggoperché: qui c’è un Messaggero

di Lorenza Fruci

In occasione della Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’autore prevista per giovedì 23 aprile 2015, insieme a La Zibaldina, ho deciso di aderire al progetto #ioleggoperché, una grande iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura rivolta ai non lettori, a cura dell’Associazione Italiana Editori.

Per sostenerla mi sono proposta come Messaggero a favore della lettura e, in quanto tale, ho preso in consegna 12 libri che giovedì 23 Aprile donerò a dei futuri lettori. 

Ho deciso di aderire a questa iniziativa insieme alla webzine La Zibaldina perché questo spazio è da sempre promotore di cultura, soprattutto attraverso il racconto, il dialogo e la scrittura, e credo che la lettura possa essere una passione da condividere. Ovviamente parlo da persona interessata rispetto all’argomento, in quanto #ioleggoperché mi “ha insegnato a scrivere” e senza letture non mi sarei ritrovata a scrivere per mestiere. Quindi il mio punto di vista è senza dubbio “interessato” e di parte, ma proprio per questo ho deciso di aderire all’iniziativa. Tante persone intorno a me non leggono (compresi alcuni miei familiari che non hanno mai letto un rigo di quello che ho scritto), o meglio non dedicano del tempo della loro vita a leggere perché preferiscono fare altro ed io ritengo di non essere “nessuno” per convincerli o obbligarli a leggere… però sono una persona che dalla lettura ha trovato un’occasione di espressione e di soddisfazione, una strada per la vita che mi ha permesso di incanalare i miei pensieri, le mie inquietudini e le mie curiosità nella scrittura. E quindi invito a leggere chi non legge perché nei libri si possono scoprire tanti mondi nei quali rifugiarsi, trovarsi, chiudersi ma anche aprirsi agli altri. La lettura può provocare tante reazioni. Ma se non si legge non lo si scoprirà mai.

Il mio invito è di provare a leggere un libro… il tentativo non costa nulla.

ps: scegliere il libro giusto però è importante! Se si sbaglia libro si perde un lettore per sempre. Riflessione importante da rivolgere agli editori che spesso pubblicano cose più dannose che utili.

690x300_io_leggo

#ioleggoperché: qui c’è un Messaggero

Redazione
About The Author
-