Il racconto della Medioera Start Up Night a Viterbo

di Lorenza Fruci
La sera del 23 Marzo ho avuto il piacere di presentare la Start Up Night di Medioera a Viterbo presso lo Spazio Attivo del Bic Lazio. Ho avuto il piacere perché ho potuto incontrare e conoscere di persona gli startupper che hanno avuto l’intuizione per un’idea di impresa (in ambito tecnologico e innovativo) e poi l’hanno saputa trasformare in realtà (o lo stanno facendo). Giovani e meno giovani, uomini e donne, con diverse skills, ma tutti muniti di perseveranza e uniti da tanta visione e senso del futuro.

17342687_1503668986319931_5762826823110348203_n

Si sono susseguiti sul palco presentando la loro start-up con un pitch:
Filippo Chiricozzi, titolare di Moovenda che offre un servizio di food delivery dedicato al food di qualità. Attraverso una rete di Moovers, così si chiamano i fattorini di Moovenda, viene fornito il servizio di consegne a domicilio anche a quei ristoranti o locali che non ce l’hanno. Mooveda è vincitrice della Startup Weekend di Roma nel novembre 2014, è già attiva sul territorio di Roma e di recente ha lanciato il servizio anche a Viterbo. E’ sponsor di Medioera.
17492419_1503651699654993_4253380768563401332_o
Benedetto Pacitto ha presentato Yes I Code, una struttura nata nel 2013 che dà supporto alle aziende e alla PA in tutti i processi di innovazione tecnologica e informatica. In particolare Pacitto ha illustrato il servizio ComunicaCity, la mobile app per i comuni italiani che ha offerto, gratuitamente, un aiuto reale ai comuni colpiti dal sisma.
Rossella Ferorelli, ingegnere e architetto di Smallab, laboratorio di architetti e designer di ricerca e progetti sul territorio e il paesaggio. Ha illustrato Conversion+, un festival giunto alla quinta edizione, che è un laboratorio permanente sui possibili modi di indagare e rappresentare il complesso problema dell’abbandono, le cui profonde ragioni economiche, sociali e globali agiscono sulla dimensione urbana.
Claudia Minniti, presidente di Ecoplanner, start up al femminile che idea, progetta e realizza eventi eco friendly per privati, enti ed aziende. Ecoplanner connette i suoi partner disegnando un intero evento ecosostenibile, inoltre propone laboratori creativi, visite didattiche, escursioni ed eco team building.
Filippo Meloni ha presentato TripMedic, un network ed una piattaforma di matching in lingua per oltre 275 milioni di viaggiatori, espatriati e immigrati che hanno bisogno di assistenza medica immediata nel mondo ogni anno. Si propone anche come un meccanismo sicuro, che raccoglie e conserva i dati medici, rendendoli di proprietà e gestibili dall’utente stesso. Filippo Meloni è un talent worker presso lo Spazio Attivo del Bic Lazio.
Giovanni Battista Coiante, fondatore e Ceo della startup iTANDEM, una piattaforma web disponibile online in 7 lingue che permette di praticare gratuitamente una nuova lingua e ridurre le tempistiche d’integrazione in una città straniera. Nel 2015 partecipa ad una campagna di raccolta fondi su Kickstarter ottenendo il 123% del goal in 10 ore e nel Febbraio 2016 parte alla volta del Sud America, presso l’acceleratore internazionale Start-Up Chile.

17389197_1503652216321608_163945563911083341_o

Umberto Kuzminski ha presentato KV, pre-incubata in Bic Lazio, che ha creato Conference, piattaforma per eventi audio che permette di intervenire all’interno di reti wi-fi create in occasione di conferenze, presentazioni, fiere. Il progetto ha vinto il Fondo della Creatività 2016 della Regione Lazio.
Riccardo Ripamonti, studente dell’Università Bocconi e il più giovane tra gli startupper, ha presentato Crowdmash, una piattaforma basata sull’applicazione del crowdfunding ai beni di consumo. Gli utenti iscritti possono contribuire, tramite una donazione volontaria, all’acquisto di un bene o un servizio espressamente richiesto da un’altra persona.

17436271_1503652042988292_3915595611575254116_o

Mattia Belli, giovane geometra viterbese che si occupa principalmente della progettazione e realizzazione di arredi per interno ed esterno attraverso l’utilizzo della stampante 3D, ha presentato la sua DECOR DESIGN con cui ha vinto il premio messo a disposizione dalla Fondazione Caravit all’interno dello Spazio Attivo Bic Lazio.  I punti di forza della sua azienda sono la personalizzazione dei prodotti e l’impiego di materiale ecologici e naturali. Tra questi anche la canapa che usa grazie al sostegno del produttore Felice Arletti, titolare de Il Calice e la Stella, il primo ristoratore italiano con intero menù alla canapa, e ideatore del progetto I Love Canapina, la prima fiera provinciale della canapa a Canepina.

17358628_1503651632988333_3460906168416765718_o

Antonella Gara e Federica Dellera hanno presentato Food Recycle, una piattaforma web in grado di mettere in contatto i centri della grande distribuzione con le associazioni del terzo settore che si occupano di aiutare le persone indigenti. Le associazioni creeranno, tramite la piattaforma, una rete solidale in grado di recuperare dal supermercato, a loro più prossimo, le eccedenze alimentari, in tempi ridotti, senza ulteriore perdita di materie prime. Questo comporterà una riduzione dei rifiuti con vantaggi per la collettività e garantirà al supermercato di usufruire degli incentivi fiscali.
Paola Maruzzi ha presentato il suo inedito servizio di wedding Love Writer che ha l’obiettivo di trasformare la storia d’amore e il giorno del matrimonio in un vero e proprio romanzo. Il progetto è declinabile su ogni esigenza: si può richiedere la lunghezza del libro, l’impronta stilistica e il tipo di copertina (pelle, legno, tessuto ecc…) rilegata a mano.
Marco Vestri ha illustrato la sua piattaforma E-autonews.it che ha l’obiettivo di creare un punto di incontro sia per chi ha una macchina, sia per chi ha un’officina o un’azienda nel settore automobilistico. Un portale dove trovare tutte le aziende utili per la manutenzione dell’auto con una descrizione approfondita dei servizi offerti.
Silvia Amantini, autrice di Chef Susie, la prima food blogger a cartoni animati della rete. Il progetto editoriale, vincitore del premio Lazio Creativo, consiste in un libro di ricette per bambini con la magia della realtà aumentata, grazie alla quale ogni pagina prende vita e parla con i ragazzi che impareranno a cucinare con l’aiuto della chef e di Sal De Riso, noto pasticcere della Prova del Cuoco su Rai Due. Il progetto è stato realizzato dall’azienda innovativa Skylab Studios, incubata nel Bic Lazio dal 2013 al 2016, che fa parte del Gruppo Giovani Unindustria e che è stata selezionata dalla Regione Lazio e Lazio Innova per rappresentare l’ente al prestigioso Festival Internazionale del Fumetto di Angoulême.
Cinzia Zegretti di Archeomatica, una start up innovativa incubata in Bic Lazio,  costituita nell’ottobre 2015 da un team di professionisti di lunga data dell’archeologia. Ha presentato il progetto TUSCIA SEGRETA. Alla scoperta delle meraviglie invisibili, vincitore del Bando per il Fondo della Creatività 2016 della Regione Lazio.
Gli startupper che hanno partecipato alla Start Up Night di Medioera sono stati selezionati dagli organizzatori di Medieora e premiati alla fine della serata per la loro idea di impresa con i premi Luigi Fantappiè, creati e offerti da Justees.
StartUpNight

17493194_1503651292988367_3338471870895836685_o

Il premio è dedicato al matematico viterbese, a cui è intitolata una scuola media a Viterbo, le cui teorie stanno arrivando all’attenzione degli studiosi internazionali. A ricordare questa importante figura la nipote Elena Fantappiè e Maurizio Federici, ex consigliere comunale della città che nella sua attività istituzionale si è impegnato nel dargli il giusto riconoscimento per i suoi studi.

17426292_1503148486371981_1968025424199354_n

Durante la serata sono intervenuti anche Andrea De Simone, direttore Confartigianato di Viterbo, e Diego Rizzato, direttore generale di Microcredito, per presentare la possibilità per le start-up di avere un finanziamento di 35.000 euro sfruttando il Fondo di Garanzia attraverso il servizio di microcredito.
Anche Giulio Curti, responsabile dello Spazio Attivo che ha ospitato Medieora, è intervenuto per dare il benvenuto e ricordare l’attività e il lavoro svolto quotidianamente da Bic Lazio per le neo-imprese.

17349618_1503652159654947_8790083461436156883_o

La Start Up Night di Medioera è stata quindi anche un’occasione di incontro tra startupper e enti finanziatori, oltre che di networking tra gli stessi neo-imprenditori.

 

Il racconto della Medioera Start Up Night a Viterbo

Redazione
About The Author
-